Integratori di vitamine: quali scegliere per ricaricare la nostra energia?

Quante volte in un anno le nostre pile naturali si scaricano? Se non riusciamo più a contare gli episodi di stanchezza e affaticamento, significa che dobbiamo fare qualcosa per recuperare la nostra vitalità. Vediamo in che modo, con l’aiuto prezioso degli integratori alimentari.

Perché ci sentiamo scarichi e privi di energia?

La stanchezza è una condizione fisica, cronica o transitoria, che interessa tutte le età ed è causata dalla presenza simultanea di fattori molto diversi tra loro. Vi è, infatti, uno squilibrio fra la richiesta energetica dell’organismo e la sua capacità di produrre o di utilizzare energia. Ciò significa che il nostro organismo produce meno energia rispetto a quanta ne avrebbe bisogno. La sensazione di stanchezza può manifestarsi con questi sintomi:

  • ridotta energia o mancanza di energia;
  • esaurimento fisico o mentale;
  • mancanza di motivazione.

Questa condizione può compromettere le nostre prestazioni lavorative e le nostre relazioni familiari e interpersonali. Inoltre, sentirci debilitati e spossati può renderci irritabili e di cattivo umore.

Per contrastare questi sintomi è utile intervenire con una integrazione alimentare di elementi fondamentali al benessere fisico e mentale. Possiamo infatti associare alla nostra normale dieta l’utilizzo di un integratore alimentare. Scegliamo un prodotto a base di:

  • Vitamina B12, la cui azione può aiutare a ridurre la sensazione di stanchezza e favorire il normale funzionamento del sistema nervoso;
  • L-Carnitina e aminoacidi, la cui funzione è di ripristinare il fisiologico fabbisogno energetico.

Gli integratori Rekord B12 possono offrirci questi benefici:

  • promuovono i processi energetici e il normale ricambio delle proteine;
  • sono utili negli stati di affaticamento, stress psicofisico, perdita di appetito;
  • sono di supporto per favorire l’adattamento fisico ai cambi di stagione;
  • sono utili come integrazione a diete poco bilanciate.

Ritroviamo la nostra energia in 7 mosse

Ecco cosa possiamo fare per contrastare i cali di energia psicofisica e contribuire a recuperare vitalità:

  • non trascuriamo il sonno. Dormiamo almeno 7-8 ore per notte, cercando di coricarci più o meno tutte le sere alla stessa ora. Ricordiamo di ridurre tutte le fonti di disturbo (luci, smartphone, tablet).
  • Contrastiamo la sedentarietà. Abituiamoci a fare una bella passeggiata quotidiana di almeno una trentina di minuti.
  • Non alleniamoci troppo! Non sottoponiamoci a sforzi fisici eccessivi ma, se siamo fuori esercizio, iniziamo a fare sport con gradualità, con un’adeguata fase di riscaldamento.
  • Riduciamo caffè e alcolici, che potrebbero alterare la qualità del nostro sonno. Beviamo invece acqua, per mantenerci idratati.
  • Seguiamo una dieta equilibrata e varia. Un’alimentazione povera di importanti nutrienti potrebbe non garantire al nostro organismo l’apporto energetico sufficiente a svolgere tutte le nostre attività quotidiane.
  • Organizziamo impegni e priorità. Cerchiamo di fermarci prima che il nostro lavoro ci logori. Se ci accorgiamo di non riuscire a sostenere ritmi pesanti né fisicamente né psicologicamente, allentiamo la presa. La nostra mente ringrazierà.
  • Dedichiamo tempo a noi stessi. Scegliamo tutte le attività che possono liberare la nostra mente e ricaricarci di nuova linfa. La nostra concentrazione ne trarrà beneficio, così come il nostro rendimento sul lavoro.

Per ulteriori informazioni non esitiamo a contattare il nostro medico di fiducia.